COME PUOI SOSTENERCI

Assegno Bancario (non trasferibile)

intestato a: Fondazione Isacchi Samaja Onlus
Inviare in busta chiusa a:
Fondazione Isacchi Samaja Onlus
Via Nino Bixio, 30
20129 Milano MI
allegando i propri dati

Bonifico Bancario

intestato a: Fondazione Isacchi Samaja Onlus
Fondazione Isacchi Samaja Onlus
Via Nino Bixio, 30
20129 Milano MI
Sul c/c n° 500
BANCO POPOLARE
IBAN IT59R0503401606000000000500

Bollettino postale

intestato a: Fondazione Isacchi Samaja Onlus
Via Nino Bixio, 30
20129 Milano
IBAN: IT 83 P 0760 1016 0000 10194 52315
Indicando la causale: Borse di Studio – Borse lavoro – Aiuto alle indigenze – Progetti – Altro

PayPal / Carta di Credito

AGEVOLAZIONI FISCALI

La Fondazione Isacchi Samaja ha acquisito la qualifica di ONLUS.
Dal 30 aprile 2013 la Fondazione Isacchi Samaja ha acquisito ufficialmente la qualifica di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS). Questo significa che, oltre a fare la propria donazione a favore delle persone in difficoltà, si può beneficiare di vantaggi fiscali.
In particolare:

• Per le persone fisiche:
– l’erogazione è detraibile dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 24% dell’erogazione stessa, sino ad un valore massimo di € 2.065,83 (art. 15, i-bis) del D.P.R. 917/1986);
– l’erogazione è deducibile dal reddito dichiarato fino al 10% del reddito dichiarato stesso e comunque fino a € 70.000,00, ai sensi della cosiddetta “Legge più dai meno versi” (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).

• Per le società:
– l’erogazione è deducibile per un importo non superiore a € 2.065,83 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100, lettera h) del D.P.R. 917/1986;
– l’erogazione è deducibile dal reddito dichiarato fino al 10% del reddito dichiarato stesso e comunque fino a € 70.000,00, ai sensi della cosiddetta “Legge più dai meno versi” (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).

La scelta di una delle due agevolazioni è alternativa.
Ai fini della detraibilità/deducibilità dell’erogazione, il versamento deve essere eseguito obbligatoriamente tramite operazioni bancarie: con bonifico, assegno bancario o carta di credito online, oppure attraverso operazioni postali tramite conto corrente postale. Si consiglia di seguire le procedure di seguito elencate:
• donazione tramite bonifico: – la persona fisica che effettua la donazione deve presentare al Caf o al commercialista una copia del bonifico;
• donazione tramite c/c postale: – la persona fisica che effettua la donazione deve presentare la ricevuta del bollettino di versamento;
• donazione tramite assegno: – per la deducibilità fiscale della donazione tramite assegno bancario o postale, si può chiedere a FIS una ricevuta in cui siano indicati i dati anagrafici e il codice fiscale del donante e gli estremi del versamento;
Per la deducibilità ai fini della “Legge più dai meno versi”, oltre alla ricevuta di versamento, il donante deve essere fornito della dichiarazione che attesti che FIS abbia i requisiti stabiliti dall’art. 14 comma 2 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge 80/2005.